DMAV

Il percorso Dalla maschera al volto nasce a cavallo fra mondi diversi: quelli della formazione sperimentale, dello sviluppo sociale e dell’arte contemporanea.

A partire dalla pubblicazione del libro Dalla maschera al volto. Piccole storie, immagini e suoni per ritrovare se stessi (Guerini, 2009), il progetto si è trasformato in collettivo di sperimentazione creativa, in costante mutamento: DMAV – Social Art Ensemble. Il progetto continua a evolversi come performance dal vivo all’interno di organizzazioni, spazi pubblici e comunità sociali attraverso un mix sempre diverso che integra i linguaggi della formazione, della musica e dell’arte contemporanea.

Nascono da questo lavoro installazioni ed eventi di agitazione empatica, narrativa e visuale, in spazi possibili e impossibili: dalle aule di formazione ai teatri, dalle organizzazioni ai parchi urbani. DMAV viene declinato anche come percorso di progettazione e realizzazione di eventi aziendali ad alto impatto, per realtà che vogliano lavorare in modo innovativo e coinvolgente sul proprio nucleo identitario, trovando poi il modo migliore per valorizzarlo anche in chiave di comunicazione esterna.

Opere più recenti:
2013 FLOW. Generazioni in cammino ((DMAV #0022), performance e asta sociale, in collaborazione con la Provincia di Pesaro e Urbino.
2012 On white industrialists you can splash love (DMAV #0012), installazione. In collaborazione col Gruppo Giovani Industriali di Udine
2012 Home. Something little in this town (DMAV #0030), installazione

 

 

SITO UFFICIALE

Dalla maschera al volto: esperienze di Social Art